Muffa e umidit

Muffa e umidità:

Come prevenire
E trattalo

La gestione della muffa e dell’umidità è fondamentale per proteggere il legname di pino meridionale e non è un processo difficile, purché si seguano alcune linee guida chiave.

La muffa è un semplice organismo microscopico, presente praticamente ovunque, anche nel pino meridionale.
Cresce naturalmente in un ambiente esterno, ma le spore possono entrare in una casa attraverso porte aperte, finestre, sistemi di riscaldamento, ventilazione e condizionamento dell’aria.
Una volta indoor, trova spesso le condizioni adatte alla crescita.

La muffa richiede umidità, ossigeno, sostanze nutritive e una temperatura compresa tra 40°F e 100°F per crescere.
Pertanto, crescerà quasi ovunque in condizioni normali.
La muffa può prosperare utilizzando l’umidità proveniente praticamente da qualsiasi fonte, dalla condensa sulle finestre alle perdite dal tetto.

Le fonti alimentari per la muffa includono un lungo elenco di materiali domestici comuni, tra cui, a titolo esemplificativo ma non esaustivo:

Sebbene cattive pratiche di costruzione e manutenzione possano creare condizioni che esacerbano la crescita della muffa, la presenza di muffa nelle case di oggi non è necessariamente aumentata.
La buona notizia è che, a parte lo scolorimento, la muffa generalmente ha scarso effetto sull’integrità strutturale del legname da incorniciare.

Proteggere i prodotti in legno dall’umidità è fondamentale per prevenire la formazione di muffe.

Il legname adeguatamente essiccato (MC 19% o meno) e la maggior parte dei prodotti in legno ingegnerizzato non contengono abbastanza acqua per sostenere la crescita della muffa.
Tuttavia, tutti i prodotti in legno, tra cui legname, compensato, pannelli a trefoli orientati, travi in legno lamellare e travetti a I, sono ugualmente vulnerabili alla crescita di muffe se non protetti dall’umidità durante il trasporto, lo stoccaggio e la costruzione.

Suggerimenti per la gestione della muffa e dell'umidità

Cosa fare in caso di danni causati dall'acqua

In una situazione di ristrutturazione o recupero da un’inondazione, pulire qualsiasi muffa trovata sopra o in una struttura esistente, quindi identificare e correggere eventuali fonti di umidità.
Lasciare asciugare completamente tutto il materiale dell’intelaiatura al di sotto del 19% di contenuto di umidità prima dell’involucro.

La ventilazione è la chiave per una corretta asciugatura, quindi tieni porte e finestre aperte e usa i ventilatori quando possibile per accelerare la rimozione dell’umidità.

Come pulire la muffa

Anche se non impedirà la futura crescita di muffe (solo cambiando le condizioni ambientali sopra indicate può farlo), puoi creare una soluzione detergente e acqua o una soluzione candeggina al 10% in acqua (1 1/2 tazza di candeggina per 1 litro d’acqua) e strofinare la superficie usando la soluzione consigliata e una spazzola di setole o una spugna per strofinare. Sciacquare frequentemente la spazzola/spugna e asciugare accuratamente il legno dopo la pulizia.

Le grandi colonie di muffe dovrebbero essere affrontate da un professionista esperto. L’aspirazione di aria particolata ad alta efficienza (HEPA) dopo la pulizia può anche aiutare a rimuovere eventuali spore di muffa rimanenti.

Avvertimento: Non mescolare la candeggina con ammoniaca o altri detergenti o detergenti che contengono ammoniaca. La candeggina mescolata con l'ammoniaca forma una combinazione letale simile all'iprite. Molti detergenti per la casa contengono ammoniaca, quindi fai attenzione quando selezioni il tipo di detergente da mescolare con la candeggina.

mold and moisture

Fare clic qui per recensire una pagina di muffa e umidità per prevenire e trattare correttamente i problemi legati a muffe e umidità.